LinkedIn pubblica una nuova guida tascabile per un efficace Employer Branding

In un periodo di cambiamenti più ampi, sulla scia della pandemia (siamo già sulla scia?), LinkedIn afferma che quasi la metà di tutti i dipendenti sta valutando la possibilità di cambiare ruolo nel 2022, mentre rivaluta le proprie opzioni.

Se si tiene conto anche del lavoro da casa e delle aspettative in evoluzione dei dipendenti più giovani, è chiaro che le persone cercano di più dai loro ruoli quotidiani, con lo scopo e la flessibilità ora sono considerazioni chiave per mantenere i migliori talenti.

Con questo in mente, LinkedIn ha ha pubblicato una nuova guida sull’employer brandingche include una serie di note su come massimizzare l’attrattiva del tuo datore di lavoro online.

Il Guida di 8 pagine include note su quali tipi di contenuti possono aiutare ad aumentare l’attrattiva dei potenziali candidati nelle diverse fasi del percorso.

C’è anche una tabella di marcia di esempio del percorso di interesse di un potenziale cliente, che sottolinea ulteriormente la necessità di diversi tipi di contenuto e contributori nel processo.

LinkedIn Brand to Demand Employer Branding guida

L’ultima sezione della breve guida esamina come i marchi stanno ottenendo successo con l’employer branding su LinkedIn, che fornisce una guida più tangibile basata su queste note.

LinkedIn Brand to Demand Employer Branding guida

È una panoramica pratica e rapida, che potrebbe aiutarti a pensare non solo a essere più proattivo con i tuoi sforzi di Employer Branding, ma anche a come implementarlo all’interno di una più ampia strategia di sensibilizzazione digitale.

La vera chiave, ovviamente, è la trasparenza e l’evidenziazione dei vantaggi di essere parte del percorso del tuo marchio. Per questo, devi anche avere una sana cultura interna del marchio, in modo che i tuoi attuali dipendenti siano felici di sostenere per tuo conto – e se lo hai, vale sicuramente la pena promuovere e mostrare tramite i social media per attrarre meglio, di più candidati idonei.

La guida di LinkedIn potrebbe aiutare a fornire alcuni suggerimenti su questo. È breve e gratuito. Vale la pena dare un’occhiata per un po’ di ispirazione.

Puoi scaricare la guida all’Employer Branding “Brand to Demand” di LinkedIn qui.