Meta rilascia il nuovo grafico di Facebook e gli aggiornamenti dell’API di marketing, comprese le nuove disposizioni sull’accesso ai dati

Meta ha annunciato il lancio di Facebook Graph API v14.0 e Marketing API v14.0che sono i sistemi back-end che alimentano la connessione ai vari strumenti e piattaforme di Meta e facilitano l’accesso alle app di terze parti.

Gli aggiornamenti dell’API di Meta possono essere subdolamente significativi, con grandi cambiamenti a volte nascosti nel gergo tecnico, quindi vale la pena rimanere aggiornati con le ultime novità per assicurarti di non perderti nulla.

Quindi, cosa c’è di nuovo in questa versione e cosa significa per gli utenti regolari?

Bene, ovviamente, è per lo più allineato con gli sviluppatori, ma ci saranno alcuni impatti estesi, in modi diversi.

Prima di tutto, Meta è aggiornato le domande a cui gli sviluppatori devono rispondere nell’ambito della valutazione sulla protezione dei dati, lanciata per la prima volta lo scorso luglio.

Il domandecome quello sopra, fondamentalmente chiedono agli sviluppatori se le loro applicazioni utilizzeranno i dati di Meta in modi negativi, come l’utilizzo di informazioni personali per scopi discriminatori o la condivisione dei dati degli utenti di Facebook con terze parti.

La misura è un ulteriore livello per proteggere meglio Meta da potenziali usi impropri, con Meta in grado di fare riferimento alle risposte degli sviluppatori come mezzo per revocare l’accesso a qualsiasi app in base a questi parametri.

Anche se trovo alcune delle catene di domande piuttosto divertenti:

Domande sull'utilizzo della meta API

“Oh sì, la mia app svantaggia le persone disabili prendendo le informazioni del loro profilo Facebook e valutando se usano uno screen reader, e lo fa da anni.”

È un livello di garanzia abbastanza debole, dato che ogni sviluppatore selezionerà le caselle giuste e andrà avanti, ma come notato, il vero impulso è dare a Meta una posizione di applicazione di riserva, ovvero hai accettato questo contratto che prevede che la tua app abbia vinto non essere utilizzato per questo scopo.

Le domande più approfondite forniranno più capacità su questo fronte.

Meta è anche ionintroduzione di un nuovo processo di “verifica dell’accesso” per identificare i fornitori di tecnologia che utilizzano la sua piattaforma.

“Questo processo sarà necessario sia per le aziende nuove che per quelle esistenti con app che richiedono l’accesso alle risorse aziendali dei clienti su Meta.

Ciò aiuterà Meta a capire meglio come ciascuna app utilizza i propri dati e cosa consente all’utente, con le app di gestione di terze parti ora necessarie per divulgarlo in modo specifico.

In aggiunta a ciò, Meta aggiunge anche nuovi strumenti in Business Manager che daranno alle aziende maggiore visibilità sulle integrazioni delle app che utilizzano per la gestione delle risorse aziendali, attraverso le quali presto potranno anche gestire i vari punti di accesso e strumenti per rimanere attivi superiore a queste funzionalità.

Meta aggiunge anche “Transazionale”, “Marketing” e “Password monouso” come opzioni del modello di messaggio tramite l’API di gestione aziendale di WhatsApp e l’interfaccia utente di WhatsApp Manager, mentre aggiunge anche il supporto per l’impostazione e la modifica dell’ottimizzazione post conversione processi.

Infine, aggiunge anche nuovi casi d’uso consentiti per l’accesso a entrambi utente Mi piace e pubblica i dati tramite l’API Graph.

“A partire da oggi, i casi d’uso consentiti includeranno il controllo dell’accesso dei genitori e le app di monitoraggio che analizzano i Mi piace degli utenti e i contenuti dei post degli utenti. Queste app vengono utilizzate da genitori e tutori per rilevare potenziali rischi per la sicurezza o il benessere delle persone di età inferiore ai 18 anni. Le app sono limitate all’analisi dei social media per i giovani come presentata nell’interfaccia utente dell’app.

Questa è un’area complicata per Meta, poiché è esattamente così che ha avuto problemi con il caso Cambridge Analytica, con gli accademici che hanno avuto accesso ai dati degli utenti di Facebook, in modo approfondito, il che ha consentito al team di CA di sviluppare un sistema psicografico per scopi alternativi.

Non è ancora chiaro quanto sia stato effettivamente efficace, ma da allora Meta ha sostanzialmente bloccato l’accesso a questo tipo di informazioni, quindi il fatto che ora sia reso disponibile in alcune circostanze è significativo.

Dall’altro lato della medaglia, Meta sta anche eliminando alcune opzioni, incluso il targeting per connessioni per gli annunci, che consente agli inserzionisti di segmentare il proprio pubblico in base a come le persone sono collegate alla tua attività.

Ad esempio, utilizzando il targeting per connessioni, puoi selezionare i segmenti di pubblico in base al fatto che lo siano connesso alla tua Pagina, alla tua app e/o a un evento. Connessioni si espande anche agli utenti che sono amici di chiunque sia connesso alla tua attività.

“Come parte dei nostri continui sforzi per semplificare le nostre opzioni di targeting, stiamo rimuovendo Targeting delle connessioni da tutte le piattaforme pubblicitarie Meta il 15 giugno 2022. Prima di questa data, consigliamo agli sviluppatori di convertire i loro segmenti di pubblico esistenti che sfruttano il targeting per connessioni nell’equivalente Pubblico personalizzato di coinvolgimento o Pubblico simile. Queste alternative consentono inoltre agli sviluppatori di indirizzare gli annunci agli utenti che sono collegati alla loro pagina, app e/o evento.

Quindi Meta sta essenzialmente eliminando la possibilità di raggiungere gli amici di persone che hanno interagito con la tua Pagina o evento, ma sarai comunque in grado di raggiungere un pubblico pertinente e interessato tramite le sue opzioni di pubblico simile.

Meta rimuove anche la funzione “Utente per segmento” del pubblico personalizzato dell’app mobile da Facebook Analytics.

I cambiamenti questa volta sono relativamente minori e Meta non ha introdotto grandi aggiornamenti subdoli, cosa che, ancora una volta, è accaduta di tanto in tanto (soprattutto portando a un lungo weekend). Ma ci sono alcuni punti di nota rilevanti, che si applicheranno al di là della comunità degli sviluppatori.

Per la maggior parte, ciò non cambierà la tua strategia pubblicitaria su Facebook o Instagram, ma ci saranno alcune piccole modifiche all’interno dell’esperienza di marketing di Facebook.

Puoi leggere di più sulle ultime modifiche alle API di Meta qui.