Twitter testa nuovi tag per indicare il coinvolgimento dell’autore del tweet nelle risposte

Potresti pensare che con l’acquisizione di Twitter da parte di Elon Musk in sospeso, sia attualmente in uno stato di pausa in attesa di notizie su ciò che verrà dopo.

Ti sbaglieresti.

Come evidenziato dal recente rimpasto manageriale dell’attuale CEO Parag Agrawal, Twitter sta ancora andando avanti, anche con grandi cambiamenti probabilmente in arrivo nell’era di Elon.

Sta ancora sperimentando anche nuove funzionalità, con l’ultimo aggiornamento in fase di test nuove etichette dei tweet che potrebbero essere aggiunti ai tweet per fornire più contesto su determinati impegni.

Come puoi vedere in questo esempio (nella risposta in basso), condiviso da TechCrunchTwitter sta lavorando a una nuova etichetta in-stream che significherebbe quando un autore di tweet ha apprezzato una risposta.

In un test simile, anche Twitter è ora evidenziando alcune risposte dell’autore del tweetcon un colore del testo alternativo e l’icona di un microfono accanto al commento.

Commento dell'autore di Twitter

Su cui Twitter sta lavorando, in forma diversa, dal 2018. Forse era un progetto preferito di Agrawal nel suo precedente ruolo di CTO nell’app.

L’idea è che ciò stimolerà un maggiore coinvolgimento avvisando gli utenti dei commenti che l’autore ha trovato più rilevanti, dando anche ai fan più riconoscimento nei flussi di commenti.

Il riconoscimento è un grande elemento dell’esperienza sui social media per i fan e, evidenziando meglio tale interazione, potrebbe diventare uno strumento di costruzione della comunità, che potrebbe anche spingere più persone famose a interagire più spesso nelle risposte.

Perché sappiamo tutti che le persone famose non usano l’app. Questo è ciò che ci ha detto Elon Musk qualche settimana fa, tra le sue varie critiche all’app di cose che cercherà di sistemare.

Da allora, Musk ha lanciato varie soluzioni vaghe, incluso far pagare le persone per incorporare tweet da utenti di alto profilo. Il che sembra assolutamente impraticabile, mentre sopravvaluta anche i tweet di chiunque, ma è comunque una delle aree che Musk ha nel mirino per il suo grande piano di rilancio di Twitter.

Al di fuori di quel caso d’uso, tuttavia, non sono sicuro che questa funzione aggiungerebbe molto, con il significante aggiuntivo che difficilmente giocherà un ruolo importante in… beh, qualsiasi cosa.

Ma qualsiasi impegno extra è positivo, e con gli attuali progetti di Twitter, come ha recentemente notato Agrawal, non riuscendo a “raggiungere traguardi intermedi che consentano la fiducia” nel raggiungere i suoi obiettivi di crescita, ha bisogno di continuare a gettare le cose al muro, nella speranza che, cumulativamente, forniscono alcuni vantaggi.

Un altro progetto di tagging simile su questo fronte è il suo esperimento di aggiornamento dello stato “vibes”, che vedrebbe un indicatore di stato personalizzato allegato ai tuoi tweet.

Ciò aggiunge anche più contesto all’esperienza dei tweet e potrebbe tornare utile per coloro che partecipano agli eventi, in particolare, con i partecipanti, al momento, che spesso mettono hashtag dell’evento alla fine del loro nome utente per avvisare le persone della loro partecipazione.

Voglio dire, non è stata una grande preoccupazione negli ultimi due anni, con praticamente tutti gli eventi annullati, ma questo sembra essere il caso d’uso principale, con tutti questi elementi che aiutano a fornire più stimoli di coinvolgimento all’interno di diversi aspetti del app.

Ancora una volta, non sembra che cambieranno molto l’obiettivo sul coinvolgimento, ma forse, del tutto, lo faranno – e se Twitter ci sta lavorando ora, potrebbe anche spingerli fuori, prima che Elon intervenga e cambi l’attenzione di tutti sull’incorporazione di più meme, o sull’aggiunta di riferimenti “4/20” nel codice back-end, o sull’eliminazione del tutto di algoritmi, per migliorare… qualcosa.

In sostanza, tutto è in evoluzione su Twitter in questo momento, ma ciò potrebbe ancora vederlo spingere alcune modifiche ed esperimenti in più prima della sua fase successiva.